LINUX nella Pubblica Amministrazione: Progetto "Informazione turistica
Maggio '95"

SCHEDA INFORMATIVA


Ente gestore: Consorzio dei Comuni B.I.M. dell'Adige P.zza Centa 13/1 38100 TRENTO Tel. 0461/824511

Responsabile progetto: Ing. Guido Brugnara Via Pietrastretta, 76 38100 TRENTO Tel. 0461/828229 e-mail: Guido.Brugnara@Leader.it

Area interessata: 24 Comuni dell'Alta Val di Non (Trentino) su di una superficie di 329 Kmq

PREMESSA

Il progetto di un Sistema Informativo per il Turismo e' una delle azioni previste nel Progetto Leader Alta Val di Non, progetto che appartiene ad un insieme di 273 progetti analoghi sparsi su tutto il territorio europeo, in aree rurali con obbiettivi 1 e 5b. Il Progetto LEADER Alta Val di Non ha iniziato ad operare concretamente nel 1992; l'attivita' di pianificazione e progettazione nel settore informatico e telematico ha ovviamente avuto una individuazione nell'ambito delle tecnologie e degli standard a disposizione in quel momento. L'evoluzione dell'informatica e' talmente veloce che il progetti ipotizzati allora, se non realizzati in tempi brevi, verrebbero ora ritenuti obsoleti. La progettazione dei servizi informatici e telematici ha tenuto conto di questa evenienza ed ha considerato importante soprattutto l'individuazione degli standard da adottare piu' che le apparecchiature che potevano soddisfare le esigenze del progetto stesso. I settori di intervento che hanno richiesto l'acquisizione di attrezzature e programmi telematici sono stati: L'investimento e' stato contenuto e soprattutto nell'ottica di un reimpiego delle attrezzature dopo la fase degli studi.

EVOLUZIONE DEI PROGETTI

Come detto nella premessa, i progetti elaborati nel settore informatico e telematico hanno bisogno di un aggiornamento per tenere conto della evoluzione del settore in questo lasso di tempo. Particolare attenzione va data per il progetto di Informazione Turistica; la scelta di fondo che ha condizionato tutto il lavoro e' stata quella di realizzare un sistema accessibile facilmente dal pubblico con un costo molto basso, anche a scapito di un costo maggiore di gestione per il fornitore dell'informazione. Il sistema che allora ed anche oggi garantisce un facile ed economico accesso e' il Videotel, servizio pubblico gestito da Telecom Italia (Ex SIP). Quando il G.A.L. ha preso la decisione di adottare il Videotel come standard principale, l'allora SIP aveva potenziato il servizio implementando un sistema identico a quello francese (Teletel) paventando una riduzione dei costi per il fornitore di informazioni. Oggi pero', dopo ben 3 anni, tale sistema non e' stato ancora ufficialmente messo a disposizione. Visto il ritardo della Telecom ad attivare il "Chiosco" e l'attuale indicazione della C.E., la decisione presa dal G.A.L e' di attivare un servizio compatibile con l'uso della rete telematica Internet, in quanto appunto standard di rete privilegiato dalla C.E., mantenendo comunque la possibilita' di utilizzare i terminali Videotex per accedere alla banca dati, ovviamente con la limitazione di velocita' che questi impongono.

Progetto per l'INFORMAZIONE TURISTICA

Punti Informativi sul territorio

Il progetto prende in considerazione alcuni punti che si ritiene importante elencare:

Progetto pilota di introduzione del TELELAVORO

Realizzazione centrale di prenotazione delle infrastrutture sportive e ricettive

L'obiettivo di questa azione, e' di facilitare l'accesso al mercato del lavoro, mantenere o creare nuove modalita' di occupazione, adeguare l'offerta di lavoro ai bisogni delle imprese. L'azione prevedeva lo studio dei bisogni e delle risorse locali in tema di lavoro che potenzialmente erano suscettibili di realizzazione a distanza; tale studio e' stato affrontato nella globalita' degli studi sulle attivita' economiche, studi finanziati con altre misure. Nell'analizzare i dati raccolti e le impressioni degli addetti agli Uffici S.P.I e C.I.A.N. che hanno in parte condotto la ricerca, difficilmente emerge una predisposizione delle Aziende locali ad accogliere delle attivita' di Telelavoro, soprattutto per mancanza di conoscenza delle potenzialita' di sviluppo che tale organizzazione del lavoro porterebbe. Inoltre il costo delle telecomunicazioni, che in Italia e' assai alto rispetto agli altri Paesi della C.E., ha limitato la diffusione di sistemi telematici di supporto alle aziende che quindi non hanno maturato alcuna esperienza in merito. Le Aziende che potrebbero trovare giovamento da una attivita' di telelavoro sono a nostro parere le attivita' del terziario ed in particolare del turismo, mentre nel settore agricolo, notoriamente meno propenso ad accogliere le novita', troviamo eventualmente spazio per attivita' di consulenza svolte telematicamente. Dal Progetto Leader dovrebbe dunque giungere un sostegno e incoraggiamento alla pratica del telelavoro sotto forma di esempi concreti sul territorio di attivita' gestibile a distanza, divulgando i risultati e cercando di coinvolgere le Aziende locali nel partecipare a queste attivita' in rete. Il S.I.T.A.R. e in particolare modo il Sistema di Informazione offrono una solida base per impostare delle attivita' dimostrative di Telelavoro; la Teleprenotazione e' una di queste; si e' pensato di utilizzare il finanziamento a disposizione per promuovere la costituzione di un sistema di prenotazione per le attivita' tipiche della zona nel settore turistico quali la prenotazione delle infrastrutture sportive (golf, tennis, ...), la prenotazione delle strutture ricettive minori (camere private e appartamenti), attivita' gestita dalle locali Aziende di Promozione Turistica e Pro Loco. Nella proposta vengono escluse per ora le prenotazioni gli alberghi in quanto dall'esperienza degli anni precedenti si e' potuto constatare la difficolta' da parte degli albergatori di trovare un punto di unione su questa problematica che le Aziende di Promozione pubbliche non possono gestire direttamente. Il sistema permettera' di gestire l'informazione da qualunque punto del territorio, permettendo quindi l'attivita' "a distanza", senza la necessita' di un coordinamento ad una sede o per telefono.

Piano programmatico di attuazione del Sistema informativo per il turismo dell'Alta Val di Non

I due progetti abbozzati precedentemente, indicati separatamente in quanto finanziati da misure differenti, trovano reale realizzazione utilizzando la stessa infrastruttura telematica e quindi verranno in seguito confusi. Il Gruppo di Azione Locale ha deliberato sulla scelta tecnologica del sistema ed ha incaricato l'Ing. Guido Brugnara di occuparsi della progettazione e del coordinamento con i partecipanti al progetto; il G.A.L. ha inoltre individuato come potenziali partecipanti le locali Azienda di Promozione Turistica e Pro Loco, i gestori delle infrastrutture sportive, tutti gli operatori economici che vorranno aderire al circuito. Nello sviluppare queste azioni, si intende sottolineare l'importanza del coordinamento tra la progettazione tecnica e i futuri utilizzatori dello stesso che dovranno essere coinvolti fin dall'inizio. Il progetto verra' articolato nei seguenti momenti progettuali e realizzativi:
  1. Ricerca ed individuazione degli attori locali che parteciperebbero alla evoluzione del sistema, soprattutto l'individuazione dei possibili responsabili fornitori dell'informazione
  2. Presentazione agli attori locali del progetto con la possibilita' di dimostrare parte del sistema con esempi concreti; coinvolgimento degli attori locali realmente interessati a partecipare
  3. Individuazione dei responsabili e beneficiari dell'azione Leader; formalizzazione della partecipazione e degli impegni assunti
  4. Scambio di idee ed esperienze con altri Gruppi Leader del circuito europeo
  5. Progettazione dettagliata dell'architettura della rete e scelta definitiva degli standard
  6. Progettazione del contenuto informativo del sistema
  7. Preparazione dei documenti necessari all'individuazione delle caratteristiche tecniche per procedere all'acquisto delle attrezzature e sviluppo software
  8. Analisi delle esigenze di gestione telematica degli uffici delle A.P.T. e Pro Loco per la teleprenotazione delle infrastrutture sportive e ricettive
  9. Individuazione della collocazione dei punti informativi sul territorio
  10. Realizzazione della rete tra gli attori locali partecipanti e fornitura dei programmi per la consultazione e l'aggiornamento, per la comunicazione del gruppo "posta elettronica"
  11. Realizzazione della banca dati con identificazione degli attori che cureranno l'aggiornamento
  12. Collaudo della rete e successiva installazione di tutti i punti informativi
  13. Progettazione del sistema per la prenotazione delle infrastrutture
  14. Attivazione di una fase sperimentale per il collaudo delle procedure e degli attori per l'attivita' di teleprenotazione; successiva apertura del servizio a disposizione dei turisti e cittadini
In parallelo a queste attivita' progettuali, l'Ufficio Leader provvedera' alla gestione amministrativa e logistica durante tutta la fase realizzativa fino al raggiungimento dell'obbiettivo. L'Ufficio Leader provvedera' a fornire il supporto di consulenza e preparazione degli attori locali anche con appositi corsi di formazione per gli operatori turistici. Questo documento e' stato redatto allo scopo di fornire agli attori locali una prima presentazione del progetto, come base di partenza per una piu' articolata discussione e scambio di idee.

REALIZZAZIONE DEL SISTEMA

La realizzazione di un sistema cosi' articolato si sposa bene con l'utilizzo di LINUX come sistema operativo di gestione della rete e, cosa non trascurabile, permette la repetibilita' del progetto ad un costo limitato in quanto implica il solo costo dell'hardware. Sono previsti 24 punti informativi dislocati nei Comuni facenti parte dell'area Leader; essi verranno realizzati utilizzando comuni PC dotati di tastiera capacitiva con un numero limitato di aree tasto per la navigazione dell'informazione. La tastiera capacitiva viene fatta aderire all'interno di una vetrina, mentre il turista agisce all'esterno. Sul PC verra' installato LINUX con Xwindows e un browser mosaic modificato per l'uso con la tastiera, senza mouse. Grazie alle caratteristiche di LINUX sara' possibile collegare il punto informativo via modem su linea RTC con gli altri in modalita' UUCP per l'aggiornamento della banca dati e in modalita' SLIP o PPP per la consultazione da altri utenti e per la manutenzione e diagnostica. Ogni punto informativo avra' replicata tutta la banca dati e solo l'aggiornamento verra' trasmesso periodicamente; tale scelta e' dovuta al costo attuale delle linee telefoniche italiane e alla bassa velocita' di trasferimento. Sara' possibile prevedere il collegamento diretto per quel tipo di informazione di rapida variazione quali liste di prenotazione


©